Le città sostenibili

Smart cities, smart citizens e nuovi stili di vita. In libreria arriva “Le città sostenibili”, il nuovo saggio di Andrea Poggio, vicedirettore nazionale di Legambiente.

Il nostro futuro, la vita del prossimo futuro, inizia dalle città. In Europa e nel mondo nascono nuove smart cities, fondate su stili di vita sostenibili, sulla qualità degli spazi, il valore creato dalle relazioni, sul lavoro verde. Ma non esistono città intelligenti senza cittadini informati, attivi, creativi. Più di metà della popolazione mondiale è ormai cittadina. Ed è nelle vecchie città d’Europa, come Amburgo, Stoccolma, Copenhagen, Friburgo, Zurigo e Amsterdam, come nelle nuove città asiatiche di Singapore, Masdar e Caofeidian, nelle americane di Curitiba, Montreal, Seattle e Bogotà, che ci si dota di piani avveniristici di eliminazione del traffico e di fuoriuscita dal petrolio. Nonostante la crisi e i fallimenti dei vertici ONU, la sfida della sostenibilità, un nuovo sviluppo sta nascendo nelle città. Come ben dimostrano gli ecoquartieri che Legambiente aveva portato nella mostra Green Life alla Triennale di Milano nel 2010.

Il libro racconta le vicende di tre personaggi immaginari, di tre italiani, che crescono insieme alle rispettive città. Giulia, studentessa che partecipa alla rivolta degli indignados a Madrid e finisce col progettare un ecoquartiere a Bari. Camillo, impiegato comunale di Milano coinvolto nel nucleo di Protezione Civile nelle politiche di adattamento ai cambiamenti climatici, che decide di cambiare consumi e vita con tutta la sua famiglia. Paola, una professionista che diventa sindaco della propria città, togliendo auto dalle strade, installando pannelli solari e investendo nella green economy!
In dieci anni tutti e tre cambiano vita, riducendo la propria impronta di carbonio: anche voi, se volete, potete calcolarla, nella sezione dedicata ai calcolatori di CO2 e confrontarvi con i personaggi del libro.

I dati dell’Ecosistema Urbano di Legambiente dimostrano che anche nelle secolari città italiane si annida l’eccellenza nella gestione dei beni comuni (acqua, aria, verde, cultura e bellezza). Possono diventare sostenibili e smart al pari delle altre città del mondo. Anzi la forza identitaria, il capitale sociale, economico, culturale dei nostri centri, sono il punto di leva per una nuova rigenerazione urbana che sappia rendere l’Italia intera più sostenibile, efficiente, green. Ricostruire le città, invece di consumare suolo, come scritto da Legambiente e dai costruttori di ANCE nell’importante “Decalogo”.
“Non siamo più l’ottava potenza industriale al mondo, in futuro forse neanche la diciassettesima, ma possiamo tornare ad essere una delle mete turistiche più apprezzate del mondo, un punto di riferimento per tante produzioni di qualità, buon gusto e sapere.”

Andrea Poggio, vice direttore nazionale Legambiente

 

Fonte: http://www.viviconstile.org/blog/le-citta-sostenibili
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in news. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...